Agevolazioni tariffarie e rateizzazioni per i Comuni terremotati 2016-17
Come definito dalla Del.252/17, come integrata dalla Del.517/17, le utenze attive nei Comuni colpiti dagli eventi sismici 2016-2017 beneficeranno, per un periodo di 36 mesi (3 anni), decorrenti dalla data del sisma a cui è abbinato il Comune di riferimento, delle seguenti agevolazioni tariffarie:

a) Per l’energia elettrica: TRAS, MIS 2016, MIS 2017, A-UC, componenti della tariffa obbligatoria distribuzione
b) Per il gas: le componenti τ1 e τ3, GS, RE, RS e UG1

Nel caso in cui le utenze siano allocate in unità immobiliari inagibili, il soggetto titolare che alla data degli eventi sismici fosse ivi residente può godere delle agevolazioni sia in relazione alle utenze e alle forniture site nelle suddette unità immobiliari, sia in relazione all’utenza/fornitura in cui abbia stabilito la residenza/domicilio successivamente all’evento sismico.
Per i Comuni non inclusi nell’elenco sopra riportato, si rimanda alla procedura per i soggetti beneficiari di agevolazioni non automatiche.
Il dettaglio relativo alle modalità di calcolo delle agevolazioni è sempre disponibile sulle fatture mensili all’interno dell’area riservata di ogni cliente.

Inoltre, la Del.252/17 definisce che le utenze attive nei Comuni riepilogati agli Allegati 1, 2 e 2-bis del Decreto Legge 189/16, devono beneficiare anche di rateizzazione automatica degli importi relativi alle fatture i cui termini di pagamento sono stati sospesi (insieme a eventuali corrispettivi Cmor), senza pagamento di interessi a carico del cliente finale.
Il pagamento delle rate, non cumulabili e di importo costante, avviene:

a) con una periodicità pari alla periodicità di fatturazione ordinariamente applicata al cliente finale
b) in base a rate non inferiori a 20 euro
c) per un periodo di 24 mesi (o per un periodo minore, per evitare che le rate siano inferiori a 20 euro)

È fatta salva la facoltà per il cliente finale di provvedere al pagamento in maniera non rateizzata.
In merito alla morosità pregressa, le discipline della morosità trovano nuovamente applicazione una volta terminato il periodo di sospensione dei termini di pagamento.
Nei casi di morosità verificatasi invece successivamente alle date degli eventi sismici, le discipline della morosità trovano nuovamente applicazione dopo la emissione della fattura di conguaglio relativa alle agevolazioni.

Le modalità con cui i clienti possono comunicare a Repower l’eventuale diverso indirizzo, ai fini del recapito delle fatture, e altre eventuali comunicazioni relativamente al punto di fornitura originario, sono le medesime disponibili per tutte le altre tipologie di comunicazione, ovvero:

- modulo di contatto Servizio Clienti
- numero verde 800 903 900
- fax +39 02 700 49330

Calendario sospensioni, agevolazioni e rateizzazioni per i comuni terremotati

24/08/2016

I evento sismico

26-30/10/2016

II evento sismico

Inizio sospensione dei termini di pagamento per i clienti del I e II evento sismico.

18/01/2017

III evento sismico

31/05/2017

Ripristino RID e interruzione sospensione dei pagamenti per il I e il II evento sismico

Inizio sospensione dei termini di pagamento per i clienti del III evento sismico

Inizio rateizzazione automatica, senza interessi, solo per i clienti attivi presso i Comuni agli Allegati 1, 2 e 2bis del D.L.189/16.

30/11/2017

Ripristino RID e interruzione sospensione dei pagamenti per il III evento sismico.

31/12/2017

Termine ultimo entro cui applicare le agevolazioni tariffarie per 36 mesi a partire dall’evento sismico.

N.B. Repower le applicherà per tutti i clienti a partire dalla fatturazione di giugno 2017